Categorie
Blog

Renzilandia: tutti in serie C

di Tommaso Fattori

L’azienda della famiglia Renzi* come metafora di Renzilandia: tutti precari tranne quello che lì dentro non ci stava lavorando (Renzi Junior, il figlio del padroncino).

Jr oggi dice di voler combattere contro la disuguaglianza fra lavoratori di serie A e B, e lo fa perseguendo un metodo infallibile: farci diventare tutti lavoratori di serie C. Insomma, tutti uguali nell’azzeramento dei diritti.
Tutti uguali tranne coloro che il lavoro lo sfruttano, questo è sottinteso. 

* [la Chil Post, società di Renzi senior indagato per bancarotta fraudolenta proprio come Denis Verdini (ma guarda tu il caso) in decenni di attività non ha mai assunto nessuno a tempo indeterminato ad eccezione del meritevole Renzi Jr, per l’appunto alla vigilia della sua elezione in provincia (ma guarda tu, di nuovo, il caso).
E così la collettività paga a Matteo Renzi i contributi per una pensione da dirigente, a proposito di soldi pubblici e di interesse collettivo]

Schermata 2014-09-23 alle 19.16.33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *