Categorie
Blog

Con la madre di Federico Aldrovandi. La politica faccia politica, non retorica

NewsExtra_107287 di Tommaso Fattori

Chi applaude gli assassini di Federico Aldrovandi lo uccide una seconda volta. E’ compito della politica introdurre immediatamente il reato di tortura in questo paese e non servono “parole contrite” o dichiarazioni alla stampa ma un impegno a far radiare dalla polizia gli assassini e i loro complici: e chi applaude gli assassini si rende complice.

E’ compito della politica rivoluzionare i criteri di formazione degli agenti. E’ compito della politica mettere il codice identificativo sul casco e sulle divise delle forze dell’ordine: dal massacro della Diaz alla recente passeggiata di un poliziotto sullo stomaco di una manifestante a Roma, niente è successo. E’ compito della politica fare politica e non inutile ed ipocrita retorica.

Una risposta su “Con la madre di Federico Aldrovandi. La politica faccia politica, non retorica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *